Ping Innovazione Agroalimentare a Tuttofood. Grazie a Lodi Export

Ping innovazione agroalimentare a Tuttofood.

E’ stato davvero un grande successo! Ping ha potuto partecipare Tuttofood, evento fondamentale dell’agroalimentare, che si ripete ogni 2 anni a Fiera Milano. All’interno di uno stand collettivo organizzato e patrocinato da Lodi Export, ha ospitato 3 piccoli produttori di eccellenza agroalimentare, caratterizzati da giovane età, voglia di fare e innovazione. Insomma, un traguardo che aspettavamo tutti con trepidazione.

Perché un successo? è stata semplicemente un’occasione straordinaria! Per le aziende di presentare i loro prodotti ad una fiera BtoB ormai conosciuta a livello mondiale. Per noi di dispiegare tutti i nostri mezzi per contribuire al buon esito.. Numerose le nuove iniziative, tra cui il My Matching: In pratica, grazie ad una nuova App, è stato possibile organizzare on-line una serie di appuntamenti con buyers italiani ed esteri e altri produttori interessati a partnership tecnologiche o commerciali. Ovviamente sulla base di una precisa corrispondenza di profilo.

Numerose novità.

Allo stand Ping-Lodi Export sono state davvero numerosissime le visite. L’atmosfera è stata gioviale e ricca di esperienze nuove e appaganti. Alcuni appuntamenti allo stand, hanno permesso a nostri ospiti di cimentarsi con l’atmosfera di un mercato internazionale e, cosa ancora più importante per loro, esportare il loro marchio e, forse, in futuro anche i loro prodotti ben oltre i confini nazionali.

Tuttofood 2017 è stata apportatrice di novità, dentro e fuori all’evento fieristico, in un’ottica di sinergia tra le varie categorie merceologiche agroalimentari. Il sistema Italia, per una volta, ha avuto l’opportunità di presentarsi all’estero come un universo coerente ed omogeneo per qualità, savoir faire e creatività. E di porsi come guida del mangiare e del bere nel mondo, in un modo sostenibile per il pianeta e sano per la salute dell’uomo.

I numeri di tuttofood.

Per quanto riguarda i numeri, Tuttofood non ha bisogno di presentazione. Più di 80.000 visitatori professionali (+2,5% sull’edizione 2015, quella di Expo) di cui il 23 per cento proveniente da 141 Paesi, dei quali il 45 per cento extraeuropei.

Tra i buyer nei padiglioni della Fiera, particolarmente numerose le delegazioni dai Paesi target di questa edizione. Usa, Canada, Sud America, Germania e Paesi del Golfo. Presenze interessanti anche da mercati storici come Francia, Benelux e Regno Unito e da quelli a maggiore tasso di crescita quali Cina, India, Sudest Asiatico, Africa.